ENEGO

Risultati immagini per enegoIl Comune di Enego (Ghenebe in lingua cimbra) sorge all’estremo nord-est dell’Altopiano.
A circa m. 800 s.l.m. si trova il centro del Paese, dominato dallo splendido Duomo Di Santa Giustina, al quale si accede dopo una grandiosa scalinata di circa 80 gradini.
Le due piazze principali sono Piazza del Popolo, la più antica, e Piazza San Marco, da cui è possibile ammirare la Torre Scaligera, unica superstite delle quattro fatte costruire da Cansignorio della Scala nel 1335 come dimora estiva e a difesa del paese.
Enego si estende da quota 200, sulle rive del Brenta, al massiccio dell’Ortigara (quota 2150).
Il Duomo è dedicato a Santa Giustina. Dall’alto della sua scalinata domina tutto il paese. Progettato dall’architetto Francesco Menegazzo ha una linea neoclassica ed è affiancato da due campanili: uno è originale, l’altro venne costruito dopo la Grande Guerra; all’interno, La Pala dell’Altare, raffigurante Santa Giustina con i santi Antonio Abate, Sebastiano e Rocco. È opera di Jacopo Da Ponte.
Solo pochi resti sono ancora visibili dell’antica Bastia, il piccolo fortilizio costruito dai Romani e approntato a vera fortezza dai vicentini. Oggi non rimane che la base del torrione, ricolma di terra.
In territorio di Enego si trova uno dei luoghi più affascinanti dell’intero comprensorio altopianese, la Piana di Marcesina, una sterminata distesa verde dall’ambiente naturale unico e incontaminato, nella quale si trovano pascoli, torbiere e perfino una specie di pianta carnivora. D’inverno, la vasta piana ospita delle bellissime piste per lo sci di fondo.
In località Valmaron si può invece praticare lo sci alpino.